AeDES da redigere entro 30 giorni dopo esito FAST

dicembre 29th, 2016

scheda aedes entro 30 giorni da comunicazione inagibilità

Entro 30 giorni dalla comunicazione ai proprietari di “edificio NON UTILIZZABILE” da parte dei comuni, i tecnici incaricati dai proprietari devono redigere la scheda AeDES degli edifici danneggiati e dichiarati inutilizzabili con le schede FAST.

Si era già dato spazio a questa novità nel post “Agibilità post-sismica: cosa è cambiato?“. Si analizza ora l’art. 1 comma 2 dell’ordinanza n.10 del Commissario alla ricostruzione e il termine di 30 giorni per redigere la scheda AEDES.

Aspetto normativo “nuova” AEDES

L’ordinanza n. 442 della Protezione Civile all’art. 1, in ragione dell’elevato numero di verifiche, ha sospeso le verifiche di agibilità con schede AEDES.  In sostituzione di quest’ultime, la protezione civile ha attivato la procedura FAST. Nella stessa ordinanza si dispone che tutti i tecnici possono, se incaricati dai proprietari, effettuare le verifiche di agibilità post-sismica AEDES.

I proprietari di immobili privati dichiarati “non utilizzabili” a seguito di verifiche con scheda FAST, devono incaricare per la compilazione della scheda AEDES i loro tecnici di fiducia.

A seguito dell’Ordinanza n. 442/2016 del DPC, il Commissario straordinario alla ricostruzione ha emanato, a sua volta, l’ordinanza n.10 del 19.12.2016 che all’art.1 comma 2 recita:

Entro 30 giorni dalla comunicazione ai proprietari della non utilizzabilità dell’edificio da parte dei comuni, i tecnici professionisti devono redigere e consegnare agli Uffici Speciali della Ricostruzione le perizie giurate relative alle schede AeDES degli edifici danneggiati e dichiarati inutilizzabili con le schede FAST. […]

Chi non è interessato

Se l’inagibilità del proprio immobile è stata definita con scheda AEDES, allora non ci sono scadenze da rispettare e queste novità non rilevano. L’unico adempimento da compiere è incaricare un tecnico (ingegnere, architetto ecc.) per la progettazione.

Cosa bisogna fare

Per chi ha ricevuto comunicazione di inagibilità con scheda FAST deve rapidamente incaricare un tecnico per redigere la scheda AEDES da consegnare all’Ufficio Speciale per la ricostruzione. Questo adempimento è importantissimo, non si può accedere al contributo senza. L’incarico deve essere conferito immediatamente perché il tecnico ha 30 giorni di tempo per produrre la documentazione tecnica (rilievo, relazione, perizia giurata) richiesta dall’ordinanza n. 10.

Conclusioni

Se avete dubbi su un caso specifico potete scrivermi a info@sismacentroitalia.it; se invece volete rimanere informati, iscrivetevi alla mailing list di SISMA CENTRO ITALIA inserendo la vostra email nel campo qui sotto.



You might also like

Lascia un commento