Concentrazione di incarichi: cosa ne pensate?

novembre 26th, 2017

concentrazione di incarichi

L’art. 34 c. 7 del DL 189/2016 (link) demanda al Commissario per la ricostruzione la stesura di criteri per evitare la concentrazione di incarichi.  Infatti, con ordinanza n. 12/2017 sono stati forniti i primi criteri in merito. La modifica dell’ ordinanza, attraverso l’ordinanza n. 29, ha portato a un testo coordinato che oggi regola la disciplina. Prima di avviare la discussione è necessario esaminare la normativa.

Criteri per evitare la concentrazione di incarichi

I criteri sono contenuti nell’articolo 6 dell’allegato A al testo coordinato dell’ordinanza n.12 smi. Il Commissario ha stabilito che:

  1. a) è vietato il conferimento di incarichi professionali per un importo massimo di lavori pari o superiore, complessivamente, ad Euro venticinquemilioni.
  2. b) indipendentemente dall’importo dei lavori, nessun professionista può assumere un numero di incarichi professionali superiore a trenta.
  3. c) i limiti previsti alle lettere a) e b) del presente paragrafo, dell’importo massimo dei lavori e dei trenta incarichi professionali, si applicano esclusivamente agli interventi di ripristino con miglioramento sismico o ricostruzione delle attività produttive e degli immobili ad uso residenziale.
  4. d) le prestazioni principali rese nei limiti di cui ai commi a), b), c) del presente paragrafo sono: la progettazione architettonica e la direzione dei lavori.
  5. e) il numero delle prestazioni parziali relative agli interventi di cui ai commi a), b), e c) del presente paragrafo è fissato in settantacinque. Nelle prestazioni parziali sono ricomprese: rilievi dell’edificio, progettazione impiantistica, progettazione strutturale, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, contabilità dei lavori, collaudo statico, relazione geologica.
  6. f) nel caso in cui il professionista esegua sia prestazioni principali che parziali il numero complessivo degli incarichi è pari a settantacinque di cui trenta per prestazioni principali e quarantacinque per prestazioni parziali.

Discussione dei criteri

La limitazione sul massimo importo dei lavori è cristallina. Risulta altrettanto chiaro (punto c) che le limitazioni degli incarichi non si applicano ai progetti di riparazione e rafforzamento locale (edifici con esito B e C). Occorre però analizzare bene quanto contenuto al punto f). Nell’ipotesi di prestazione principali e parziali congiunte, il numero complessivo di incarichi è 75:

  • 30 prestazioni principali (progettazione + direzioni lavori);
  • 45 prestazioni parziali (rilievi dell’edificio, progettazione impiantistica, progettazione strutturale, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, contabilità dei lavori).

Pertanto, ogni tecnico potrà seguire 15 progetti di miglioramento sismico (edifici con danni gravi esito E) con il supporto di un altro tecnico che dovrà fornire 30 prestazioni parziali. Il calcolo è stato effettuato considerando un progetto di miglioramento sismico così composto:

  1. progettazione architettonica= 1 prestazione principale (lettera d);
  2. direzione lavori= 1 prestazione principale (lettera d);
  3. rilievi dell’edificio, progettazione impiantistica, progettazione strutturale, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, contabilità dei lavori= 5 prestazioni parziali (lettera e).

Cosa ne pensate?

La discussione sulla concentrazione di incarichi non è ancora partita. La ricostruzione è incentrata ancora sulla riparazione degli edifici con danni lievi. I professionisti iscritti all’elenco speciale dei professionisti però devono tenere ben presenti le limitazioni di cui sopra, pena l’esclusione dallo stesso.

Cosa ne pensate? Credete che la limitazione sia sbagliata? Che sia troppo stringente? Che l’interpretazione data nel post non sia coerente con il dettame normativo citato?

Scrivetemi o commentante l’articolo sul blog o su facebook. La discussione è sempre momento di crescita per tutti.

Se l’articolo ti è piaciuto e vuoi essere informato con una mail sull’uscita dei nuovi post, ISCRIVITI ALLA MAILINGLIST DI SISMA CENTRO ITALIA!


You might also like

Lascia un commento